Non ci sono morti di Serie A o Serie B.

Scusate ma sono sbigottito.
Due giorni fa, nel pieno delle ricerche nel Brenta dell’insegnante scomparsa, è avvenuta una gravissima tragedia, di cui però nessuno dei grandi mezzi d’informazione ha parlato.
Un uomo, un agente di Polizia del gruppo Sommozzatori è rimasto incastrato sul fondale del Brenta ed è stato riportato in superficie ormai in condizioni disperate dai soccorritori.
Si chiamava Rosario Sanarico. Era un poliziotto nato nel 1963, morto nell’adempimento del suo dovere per una tremenda fatalità. Entrato in Polizia neanche ventenne, era sposato con due figli che lascia orfani.

La cosa agghiacciante è che nessuna parola è stata spesa per lui nei TG nazionali, sui giornali, se n’è parlato pochi secondi. Solo perchè era un poliziotto probabilmente. Vorrei sinceramente lo stesso trattamento però per le decine di delinquenti morti mentre stavano facendo le loro malefatte, oppure per i furfanti che si introducono nelle abitazioni e vengono abbattuti dai poveri padroni di casa che si devono difendere.

Comunque onore a quest’uomo ed a tutti i suoi colleghi morti nell’adempimento del proprio dovere.

ONORE ALLE FORZE DELL’ORDINE, SEMPRE!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...