19 Luglio 1992-19 Luglio 2015

Oggi è il 19 luglio 2015.
Sono passati 23 anni da quel 19 luglio del 1992 quando il giudice Paolo Borsellino viene ucciso da una mano mafiosa assassina.
I fatti:
Era una giornata come tante a Palermo, il giudice Paolo Borsellino si reca al commissariato di Polizia vicino a Via d’Amelio e, insieme alle auto di scorta, si reca a salutare la madre che viveva nella stessa via.
Ad un tratto l’inferno. Una 127 rubata ed imbottita di tritolo viene fatta saltare in aria con un comando a distanza e la fiammata che ne consegue travolge in pieno decine di auto e spezza la vita al giudice ed a 5 agenti della sua scorta. Ci fu un solo superstite alla strage.
Il racconto del superstite è agghiacciante: «Il giudice e i miei colleghi erano già scesi dalle auto, io ero rimasto alla guida, stavo facendo manovra, stavo parcheggiando l’auto che era alla testa del corteo. Non ho sentito alcun rumore, niente di sospetto, assolutamente nulla. Improvvisamente è stato l’inferno. Ho visto una grossa fiammata, ho sentito sobbalzare la blindata. L’onda d’urto mi ha sbalzato dal sedile. Non so come ho fatto a scendere dalla macchina. Attorno a me c’erano brandelli di carne umana sparsi dappertutto»

Molto tempo era passato, invano, dalle richieste di maggior tutela di quella via da parte delle FF.OO. eppure le loro insistenti richieste di vietare il parcheggio nelle zone antistanti il palazzo della mamma di Borsellino sono rimaste inevase.

Nel 1993 vengono avviate molte indagini e molti processi vennero avviati per arrivare ai colpevoli. Innumerevoli arresti vennero effettuati, gli ultimi dei quali nel 2012, su ordine del GIP di Caltanisetta che successivamente condannò le persone arrestate a vario titolo (2013).
Ancora oggi si parla di questo caso, con sempre nuove ipotesi e indagini.

Io voglio ricordare il giudice Borsellino con una sua frase: Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola

Immagine della devastazione. (Non detengo alcun diritto di Copyright)
Immagine della devastazione. (Non detengo alcun diritto di Copyright)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...