23 maggio 1992 – 23 maggio 2015. Per non dimenticare.

23 maggio 1992 – 23 maggio 2015.

Sono passati 23 anni da quel maledetto 23 maggio del 1992 quando avvenne uno dei peggiori attentati mai avvenuti in Italia.

Erano le 16,45 di quel tranquillo giorno di primavera quando il giudice Giovanni Falcone arriva all’aeroporto di Punta Raisi e, insieme alla moglie, viene prelevato insieme alla moglie dagli agenti di scorta per dirigersi a Palermo.

In quel momento inizia il triste viaggio sulla A29, autostrada che portava il giudice, la moglie e gli agenti alla destinazione prefissata.

Nessuno poteva immaginare ciò che sarebbe successo circa un’ora dopo. Alle 17.58 esattamente.

L’autostrada, all’altezza dello svincolo per Capaci viene imbottita di oltre 500 kg di tritolo, comandato a distanza. E’ un attimo, un “uomo” aziona il comando e…… E’ la fine. La prima auto di scorta viene investita in pieno dalla deflagrazione e viene sparata a più di 10 metri di distanza in un campo. Le altre auto rimangono, disintegrate, su quel che resta dell’asfalto ed anche il grande giudice antimafia Giovanni Falcone viene investito dall’esplosione.

Morirà poco dopo, alle 19.05, all’ospedale civile di Palermo.

In questo vile attentato morirono in tutto 5 persone. Lui, la moglie e tre agenti della scorta. Ci furono anche 23 feriti.

Fu, insieme alla successiva morte di Paolo Borsellino, uno dei giorni più impressionanti, tristi ed indegni del nostro Paese.

Ma come dice una nota frase “Gli uomini passano, le idee restano”.

Ciao Giovanni. Ciao grand’uomo e grande magistrato.

Stragecapaci
Quel che resta delle auto del giudice e della scorta.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...